HBS, prova di forza a Monigo

Ruggers Tarvisum – HBS Colorno 18 –  31 (p.t. 11-31)

L’HBS
dimentica la sconfitta di Valsugana e dimostra di esserci col gioco,
con la testa, col cuore: 31 a 18 il risultato finale in favore dei
biancorossi. Gli spazi dello splendido terreno erboso consentono di
aprire l’ovale, un atteggiamento comune ad entrambe le formazioni fin
dai primi minuti. Dopo una serie di “raccogli e vai” sotto i pali,
Barbieri allarga per Ceresini che finta l’apertura e si infila tra le
maglie avversarie per la prima meta dell’incontro.

Lo stesso Ceresini trasforma: 0 a 7. I biancorossi non si fermano e un’altra folata al largo al 10’ risulta fatale ai padroni di casa; il riciclo di Terzi è pregevole nonostante Furlan sporchi il pallone con la mano. Ceresini è il più lesto a tuffarsi sull’ovale per la seconda segnatura personale che poi trasforma: 0 a 14. I ragazzi di Favaro reagiscono e al 15’ accorciano con un piazzato di Pizzinato per il 3 a 14.

Ceresini è indomabile, anche grazie all’ottimo lavoro dei suoi compagni di squadra che forniscono palloni giocabili, e al 15’vola ancora oltre la linea bucando nel corridoio centrale, poi trasforma: 3 a 21. Al 21’ Bronzini, col 15 sulle spalle, gela Monigo: calcetto a seguire sopraffino, presa al volo impeccabile, scatto bruciante sul capitano Pavanello e bonus servito: 3 a 26. Applausi. Paradossalmente il Tarvisium aveva lasciato un migliore ricordo di sé al “Pavesi”, oggi sono tanti gli svarioni difensivi e il gioco al largo risulta piuttosto sconclusionato. Al 31’ però i veneti si affacciano nella metà campo colornese e capitalizzano con un piazzato di Pizzinato: 6 a 26. La reazione di Palma e compagni è molto efficace, passa un minuto e Barbieri scappa sull’ala e sigla sulla bandiera un’altra meta: 6 a 31. Stodart si carica poi la squadra sulle spalle, emerge il suo grande talento, ma il sostegno è assente. Da un’azione personale del 15 grigiobianco infatti si innesca la rolling maul che porta Lionieri in meta al 37’: 11 a 31. Nella ripresa il ritmo si abbassa e il tabellino si smuove al 15’ con la meta di Enrico Pavanello, standing ovation per lui all’uscita dal campo, che sfonda la retroguardia schierata sulla linea, Pizzinato arrotonda: 18 a 31. Rispetto al primo tempo, il secondo è decisamente meno spettacolare ed il punteggio non cambierà più.

Ruggers Tarvisium: Stodart, Feltrin (st 36’ Petricciuolo), Furlan,
Dugo, Ceccato, Pizzinato, Luciani, E. Pavanello (st 24’ Lila), Franzin
(st 39’Fagotto), Lionieri (st 26’ Marcuz), Amadio, M. Pavanello (st 33’
De Paola), Salandria, Zottin (st 5’ Longo), Magnoler (st 5’ Buso).
All: Favaro

HBS Colorno: Bronzini (st 36’Corso), Lauri, F.Silva (st 32’ Padovani),
Terzi, Balocchi, Ceresini, Barbieri (st 21’ Boccarossa), Stewart,
Birchall (st 38’ Modoni), Scalvi, Benchea (st 25’ Rollo), Borsi, Tripodi
(st 34’ Baruffaldi), M.Silva, Palma (st 6’ Lanfredi).
All: Mordacci
 
Arbitro: Tomò (Roma)
Assistenti: Mariotti (Ferrara), Petaccia (Trieste)
 
Marcatori. Pt: 4’m Ceresini tr Ceresini, 10’ m Ceresini tr Ceresini, 15’cp Pizzinato, 15’m Ceresini tr Ceresini, 21’m Bronzini, 31’cp Pizzinato, 32’m Barbieri, 37’m Lionieri. St: 15’ m E.Pavanello tr Pizzinato
Note: pomeriggio
soleggiato con leggera brezza, temperatura intorno ai 18 gradi, terreno
in ottime condizioni. Ultima partita casalinga del capitano del
Tarvisium Enrico Pavanello.
Ammoniti: 22’st Birchall
Man of the match: Ceresini 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *