Old Cesena Rugby: storica sconfitta subita contro i cugini ravennati

Dopo la bella prova fornita col Fano lo scorso 25 febbraio (3-2 per il Cesena) nella prima partita giocata sul prato amico di Mulino Cento, riecco l’Old Cesena Rugby in campo, con l’entusiasmo che sta caratterizzando questa sua nuova fase.

Sul rinnovato impianto dell’ex ippodromo di Ravenna, con 2 campi da gioco e 6 spogliatoi, è andato in scena lo scorso sabato 1° aprile un quadrangolare tra le squadre di Ravenna, Cesena, Padova, e Rimini.

Un Cesena inesperto, con alcuni innesti dell’ultima settimana, ha comunque ben figurato, in un torneo meravigliosamente organizzato dai Passatelli di Ravenna. Il primo match vede il Cesena contro una nuova formazione del panorama Old romagnolo, la squadra del Rimini, la quale ha condiviso la maglia in questo torneo con 7/8 amici dell’Old Imola. Un Cesena fresco e convinto contro un altrettanto vivo e frizzante  Rimini.  Finisce una meta a zero per i bianconeri cesenati con la meta segnata da Ricci, che poi sarà l’unica della giornata.

Nella seconda partita l’impegno è contro i Petrarchi Old di Padova: il Cesena subisce ripetutamente le cariche dei veneti: solo un paio di clamorose occasioni sfumate da questi ultimi permettono al Cesena di finire la partita senza subire mete con un bel pareggio a mete bianche come risultato finale.

La terza ed ultima partita vede la sfida più attesa: Ravenna-Cesena, con i padroni di casa seriamente intenzionati ad infliggere la prima sconfitta della loro storia al Cesena. Il Ravenna segna nella prima azione con una bellissima meta alla mano dei  suoi trequarti; il Cesena imbambolato e stanco prova a reagire ma non riesce mai ad essere pericoloso, mentre nelle fasi finali del match, i Passatelli sfiorano ben 2 volte il raddoppio, che non avviene solo grazie alla prova di orgoglio cesenate. Poi, complici stanchezza, inesperienza e l’assenza pesante di Gabellini, il mediano di mischia uscito per infortunio nel secondo match, il Cesena è costretto ad alzare bandiera bianca. Arriva così il primo storico e meritatissimo successo del Ravenna sul Cesena.

Nel complesso è stata una giornata da incorniciare per tutto il movimento “old rugby” romagnolo con numerosi supporter al seguito e l’immancabile terzo tempo organizzato dai ravennati nella sede di via Isonzo.

Ora tutta la concentrazione del sodalizio cesenate è sulla festa dei 10 anni che verrà celebrata con la consueta festa di primavera del 25 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *